22-03-2014 ANTIBRACCONAGGIO: ISOLA DI PONZA, DENUNCIATE 7 PERSONE

UNA VERA E PROPRIA RETE DI CATTURA A DISCAPITO DELL'AVIFAUNA MIGRATORIA PROTETTA
Un'importante azione a tutela dell'avifauna protetta ha portato alla denuncia di sette persone per i reati di uccellagione e cattura di avifauna protetta con mezzi non consentiti ed in periodo non consentito.
L'operazione, effettuata sull'isola di Ponza (LT), e svolta congiuntamente tra personale del NIPAF (Nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale) del Comando Provinciale di Latina ed il Nucleo Centrale di Antibracconaggio del Corpo forestale dello Stato, ha permesso di smascherare una vera e propria rete di cattura a discapito dei malcapitati volatili. In tutto sono state individuate e poste sotto sequestro oltre 200 trappole per la cattura di uccelli di piccola taglia e 93 esemplari di volatili protetti tra i quali pettirossi, codirossi, balie nere, pispole, verdoni e verzellini, alcuni esemplari vivi sono stati immediatamente restituiti al loro habitat naturale, mentre altri morti e posti sotto sequestro a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
Tale operazione è stata effettuata anche grazie alla preziosa collaborazione ed alle segnalazioni di volontari appartenenti a varie Associazioni animaliste, tra cui la CABS (Committee Against Bird Slaughter), particolarmente impegnata in attività contro il bracconaggio.
GEOLOCALIZZAZIONE APPROSSIMATIVA

place: 

Latitudine40.920112060692

Longitudine12.959327277230