petforce1

Un giallo nel giallo: ritrovato in un allevamento il cane di Elena Ceste!!

Torino, 19 gennaio 2015 - È stato ritrovato in un allevamento, e in buone condizioni, il cane di Elena Ceste, la mamma di Costigliole d'Asti scomparsa da casa un anno fa e ritrovata cadavere a ottobre. Un piccolo giallo nel mistero più grande della morte della donna, ancora oggi senza un perché e, soprattutto, senza un responsabile. Di Gandalf, esemplare da caccia di razza springer spaniel inglese, non si avevano più notizie dallo scorso marzo. Era stato Michele Buoninconti, il marito della donna al momento unico indagato per la sua scomparsa e la sua morte, a restituirlo al proprietario da cui l'avevano acquistato. «Non riuscivo a stargli dietro», aveva riferito ai carabinieri, che hanno fatto scattare le ricerche in seguito alla denuncia di una associazione animalista. Quando i militari dell'Arma si sono presentati alla sua porta, però, il proprietario sostenne di averlo a sua volta ceduto, dando così vita a una serie di dubbi e di illazioni, peraltro mai confermate dagli investigatori.

A Costigliole d'Asti, poco più di seimila abitanti nel Sud del Piemonte, c'era infatti chi sosteneva che il cane fosse stato allontanato di proposito. «Con il suo fiuto - era la tesi - avrebbe potuto trovare il cadavere della sua padrona». «Troppe bugie sono state raccontante in merito alla destinazione di quel cane e che ora sia ricomparso quasi miracolosamente dopo la nostra denuncia è un fatto inspiegabile», sostiene Lorenzo Croce, presidente dell'Associazione italiana difesa animali ed ambiente (Aidaa) che proprio sulla sorte del cane aveva presentato una specifica denuncia. «Per il momento manteniamo la denuncia - aggiunge - che integreremo nei prossimi giorni, chiedendo che vengano fatti gli esami per scoprire se quel cane è davvero Gandalf o non sia un sosia».

Milano, tutti pazzi per il Disc Dog!!

Direttamente dalle spiagge degli Stati Uniti arriva in Italia la disciplina sportiva del Disc Dog: si lancia un frisbee al cane che lo recupera al volo in una prova di agilita' e intesa con il proprietario.
Una tecnica che sara' insegnata a chi e' interessato con il Tonus Disc Dog Tour 2014, partito da Milano, all'interno della manifestazione 'Quattrozampe in fiera', al Parco Esposizioni di Novegro

FONTE.http://multimedia.quotidiano.net/?tipo=photo&media=106534#1

Genova, ruba i pitbull alla fidanzata per destinarli ai combattimenti!!

Genova, 1 ottobre 2014 - Ha rubato due femmine di pitbull e sette cuccioli alla ex fidanzata per destinarli al mercato nero dei combattimenti clandestini. Per questo un 33 enne savonese che abita nel quartiere del Cep a Genova é stato denunciato. Gli agenti della Polfer lo hanno fermato alla stazione di Genova Principe mentre stava per salire su un treno con i cuccioli ammassati in una piccola gabbia. L'uomo già lo scorso anno era stato denunciato dalle guardie zoofile ambientali per omessa custodia e malgoverno di animali, con il sequestro di quattro cani. L'altro giorno invece è stata la sua ex fidanzata a chiamare i poliziotti raccontando che, dopo una violenta lite, l'uomo aveva portato via gli animali. Viste le condizioni in cui versavano i cuccioli, talmente stipati da essere in pericolo di vita, gli agenti della Polfer hanno contattato gli addetti della Croce Gialla dell'Asl che hanno prestato loro le prime cure.

FONTE:http://www.quotidiano.net/animali/animali-cani-pitbull-genova-1.263786

Fiera di Roma – 1700 “Bellezze internazionali”: la mostra canina dell’anno

A Fiera di Roma (ingresso Est, Padiglione 1) il 20 e 21 settembre, si terrà l’evento canino più importante dell’anno. Saranno presenti più di 1700 cani di tutte le razze riconosciute ENCI.
Sfilate di bellezza, gare di agilità, olimpiadi canine; saranno presenti inoltre cuccioli di tutte le razze; verranno esposti vasti stand che esporranno prodotti di mangimistica, guinzaglieria, abbigliamento per cani di ogni genere.

Un evento imperdibile per le famiglie e per tutti gli amanti degli animali, un’esperienza unica che lascerà il pubblico entusiasta.
Gli amanti degli animali non potranno lasciarsi scappare un week end vissuto all’insegna dell’amore per il migliore amico dell’uomo.

Il biglietto intero al pubblico sarà di 8 euro, il biglietto ridotto per i bambini fino a 8 anni sarà di 6 euro, per i bambini tra gli 0 e i 3 anni sarà gratuito.
L’ingresso al pubblico sabato 20 e domenica 21 settembre sarà dalle 10 alle 19.

fonte: http://www.iltabloid.it/blog/2014/09/17/mostra-canina-bellezze-internaio...

Le preferenze musicali di cani e gatti: sì al blues, no al rock!

E' ormai un dato di fatto che cani e gatti amino la musica, ma fino ad adesso nessuno poteva stabilire con certezza quali fossero le loro preferenze in fatto di generi musicali. Ora, invece, grazie ad una ricerca dell’Aidaa, l’Associazione italiana per la difesa animali e ambiente, si è scoperto che i gatti non sopportano il rock mentre i cani amano il blues e la musica classica.

Grazie agli oltre cento volontari che possiedono animali in casa, sono stati fatti ascoltare ai cani e ai gatti diversi tipi di musica, e sono emersi risultati interessanti; i mici sono risultati infastiditi dalla musica rock, punk e dark, mentre apparivano rilassati quando lo stereo suonava musica classica, jazz, blues e addirittura la musica pop alla Laura Pausini e alla Celine Dion.

Anche i cani hanno dimostrato di non gradire la musica punk e hard rock mentre hanno ben accettato rock, jazz e musica leggera; in ogni caso le note più apprezzate sono state quelle di classica e di blues.

Gusti raffinati insomma per i nostri amici pelosetti!!

E voi avete mai provato a fare ascoltare qualche canzone al vostro pet? Che reazione avete ottenuto?

POLPETTONE GOLOSO PER I NOSTRI PELOSI!!

I nostri cagnolini possono occasionalmente assaggiare un buon polpettone!
Ecco la ricetta per preparare con le nostre mani questo piatto gustoso al nostro compagno a quattro zampe.

Ingredienti
- 100 gr di cuore di manzo ( possibilmente poco grasso);
- 230 gr di latte;
- 100 gr di pane tagliato a piccoli pezzetti;
- 70 gr di verdure a scelta;
- 2 uova intere;
- 1 cucchiaio di olio di semi.

Queste sono le quantità per un cane di medie dimensioni, che ovviamente possono essere regolate a secondo della massa del singolo esemplare.

Preparazione
Tagliare il cuore di manzo a pezzetti molto piccoli, usando per esempio una mezzaluna, in modo da triturarlo finemente. Eseguire poi lo stesso procedimento con le verdure, dopo averle opportunamente sbollentate.
A questo punto prendere tutti gli ingredienti triturati, metterli in una vaschetta di plastica ed aggiungere il latte, quindi amalgamare il tutto. Dopodiché, aggiungere le uova, l’olio e i pezzetti di pane, che serviranno per rendere un po’ più solido tutto il composto. Mescolare fino ad ottenere un impasto facilmente lavorabile e conferirgli una forma ovale. Nel frattempo procurarsi una teglia adatta a contenere il polpettone e rivestirla con della carta da forno.
Accendere il forno a farlo scaldare fino a 180°, per poi lasciar cuocere il composto per circa 30 minuti. Dopodiché sfornarlo e lasciarlo raffreddare, quindi tagliarlo a dadi.
Appena il polpettone avrà raggiunto la giusta temperatura, servirlo in una ciotola a Fido e augurargli buon appetito!

Ricordiamoci che la dieta di un cane deve essere molto varia quindi questa pietanza può essere preparata anche con altri ingredienti, come ad esempio del pesce, molto importante per la dieta del nostro cane.

L' Aspettativa di vita dei cani

I nostri cani hanno ormai raggiunto anche loro età medie di vita molto più elevate rispetto anche solo a una ventina d'anni fa.
Questo risultato è stato reso possibile da un sempre migliore tenore di vita e alimentazioni di alta qualità, e prevenzioni delle patologie grazie agli enormi passi avanti fatti dalla medicina veterinaria negli ultimi decenni.
Attualmente non è affatto inconsueto incontrare cani che riescono a superare tranquillamente i 15 anni di età.
- Quando si considera "anziano"
È comunque molto importante essere coscienti delle grandi differenze nella durata media della vita che ci possono essere tra razze diverse. Per i cani conta molto sia la taglia, per la quale sappiamo che mediamente
più un cane è piccolo e più ha una lunga aspettativa di vita, sia la razza; un animale di razza pura è sicuramente meno longevo rispetto ad un meticcio. Per cui per un cane meticcio di peso inferiore ai 10 kg ci si può
tranquillamente aspettare una vita media oltre i 15 anni, mentre per un cane tipo Alano ,San Bernardo, o comunque di razza pura gigante, è difficile poter sperare in una vita media di oltre 9-10 anni.
Gli studi scientifici veterinari internazionali hanno stabilito una sorta di barriera oltre la quale il nostro animale è da considerarsi avviato verso l'età anziana, e per convenzione è stata fissata intorno al settimo anno di età.
Questo vuole dire semplicemente che superata questa età, esattamente come per le persone oltre i 40-50 anni, diventa fondamentale occuparsi ancora più attivamente della salute ed in generale del benessere del proprio animale, al fine di garantirgli un prosieguo della vita il più lungo ed in salute possibile.
Dopo questa età la prevenzione diventa fondamentale e si esplica con visite mediche periodiche e più ravvicinate ed esami ad intervalli regolari per scoprire in tempo utile eventuali patologie gravi che possono colpire il nostro amico.
- Il settimo anno
È dunque questa l'età oltre la quale dobbiamo iniziare a considerare il nostro amico entrato nella "maturità". È fondamentale quindi da ora in poi portarlo a fare visite periodiche, almeno semestrali, e richiedere con una certa regolarità esami più approfonditi quali analisi del sangue per scoprire precocemente eventuali problemi (epatiti, insufficienze renali, tumori, ecc), ed eventuali elettrocardiogrammi e visite cardiologiche, per escludere patologie cardiache, sempre più frequenti.
- La prevenzione a casa
Consiste soprattutto nell'osservare e nel non sottovalutare i piccoli sintomi, come tosse, scarso appetito, affaticamento improvviso, modificazioni nello sporcare (aumento o diminuzione), pruriti improvvisi, … perché a questa età potrebbero essere i primi sintomi di qualche grave patologia. Inoltre è fondamentale impostare al nostro animale un'adeguata alimentazione seguendo esclusivamente le indicazioni del Veterinario.
- Cosa fare
È importante ricordarsi che i cani hanno una percezione del dolore molto diversa dalla nostra e soprattutto molto più limitata, per cui quando evidenziano sintomi di malessere, in genere significa che hanno sviluppato qualche patologia probabilmente già da tempo, con il rischio reale di non essere più in tempo per intervenire con cure efficaci.
L'unica reale possibilità è spesso la prevenzione, fatta di visite ed esami periodici effettuati regolarmente quando l'animale sembra sano!
Quindi, riassumendo, questi i nostri consigli:
• In clinica - almeno due volte all'anno chiedere al Veterinario una visita completa per il nostro amico e gli esami necessari alla valutazione del suo benessere.
• A casa - impostare per il nostro amico in età l'alimentazione che il Veterinario ha prescritto e tenere quotidianamente sotto controllo i suoi atteggiamenti.

FONTE: http://www.clinicaveterinariaeuropa.eu/cane_04.php

MENU' BESTIALI:RICETTE PER I VOSTRI PELOSI!!

BISCOTTI ALLA PANCETTA
Questa ricetta per i vostri amici a quattro zampe saprà prendere per la gola i vostri pelosini!

Ingredienti:
- tre fette di pancetta, cotta e croccante sbriciolata
- del concentrato di pomodoro
- un cucchiaino di basilico essiccato
- un uovo
- mezza tazza di farina di grano intero
Per prima cosa ricordatevi di preriscaldare il forno a 180 gradi circa, preparando anche una teglia con all’interno della carta da forno o un tappetino in silicone dove andrete a posare i vostri biscotti. Poi prendete una ciotola e mescolate insieme tutti gli ingredienti, iniziando dalle uova e dalla farina e proseguendo inserendo man mano tutti gli altri. Dopo che avrete ottenuto una bella palla liscia di impasto, stendetela su una superficie infarinata e stendetela con cura: a questo punto potrete ritagliare le forme di biscotto per Fido, secondo la vostra fantasia e le vostre preferenze.

Una volta cotti i biscotti potranno essere dati al vostro amico a quattro zampe, freddi o a temperatura ambiente, e conservati in un barattolo per una settimana.

Al BauBeach di Maccarese Ferragosto a 4 zampe!!

Al BauBeach, la spiaggia per cani di Maccarese/Fregene, il Ferragosto si festeggia in allegria, all’insegna del divertimento e della socializzazione. Il 15 agosto, dalla mattina al tramonto, il primo lido dog friendly d’Italia, sarà teatro di giochi e gare, organizzate dall’Associazione Dakota. Scopriamo insieme il programma della giornata!

Anche quest’anno torna l’appuntamento con “Cani Senza Frontiere”, la terza edizione di giochi che vedono la coppia umano-cane cimentarsi in un percorso di prove appositamente studiate per divertirsi e coinvolgere anche chi non vorrà partecipare alla gara a questa giornata all’insegna del divertimento estivo. Un percorso in cui si starà molto in acqua, acqua di mare e di fiume e in cui si tornerà a fare castelli di sabbia! Alla fine della gara, che vede in palio delle card con abbonamento free per il proprio cane e piccole sorprese, cocomerata per tutti, musica e sorrisi, davanti al sole che tramonta.

Per l’occasione si terrà anche il primo Holi Festival a misura di cane. Si tratta di una delle più famose celebrazioni delle zone settentrionali dell’India, durante la quale si festeggia la vittoria del bene contro il male. Ciò che la rende speciale è il fatto che le persone si dipingono con diversi colori e lanciano nell’aria polveri colorate per esprimere la propria libertà. In questo giorno, inoltre, tutte le caste del sistema indiano non hanno alcun valore. Come ha spiegato Patrizia Daffinà che della spiaggia è la storica ideatrice e promotrice: tradotto nella filosofia del BauBeach, si vuole dare la conferma ad un Amore trasversale che non ci fa considerare le differenze, le razze, gli status symbol: TUTTE le creature viventi sono per noi uguali e hanno lo stesso diritto di essere amate, difese e sottratte al male della insensibilità e della incuria.

Per chi ancora non conoscesse questa meravigliosa spiaggia, il BauBeach si trova a Maccarese (Fiumicino) in via Praia a Mare. La spiaggia è aperta solo ai soci, la tessera associativa, che include anche l’assicurazione costa solo 13 euro.

FONTE:http://www.tuttozampe.com/baubeach-maccarese-ferragosto-4-zampe/53239/

Bergamo, nuova ordinanza: il cane a misura di padrone!

Entrerà in vigore dal 1 giugno 2014. «Chi porta in giro l’animale deve avere corporatura e peso proporzionato». Pena una multa da 25 a 150 euro
Se il cane è grosso anche il padrone che lo porta a spasso lo deve essere. È quanto prevede in sostanza una recente ordinanza del Comune di Rota Imagna, in provincia di Bergamo,
che entrerà in vigore dal 1 giugno e che regolamenta «il rapporto tra la popolazione umana e le specie canine domestiche».
Nel testo si legge: «È fatto divieto assoluto di consentire la libera circolazione dei cani, senza la presenza di un conduttore di una corporatura e un peso proporzionato alla mole dell’animale».
Lo scrive oggi L’Eco di Bergamo.
Nello stabilire l’uso di guinzaglio e museruola, l’ordinanza obbliga anche i padroni a tenere conto dei pesi reciproci: «Il conduttore deve avere una corporatura e un peso proporzionati».
Dunque: tanti chili l’uno, altrettanti l’altro. Pena una multa da 25 a 150 euro.

FONTE; https://ilmiocanesicuro.wordpress.com/category/curiosita/

La depressione post-vacanze di Fido

Può darsi che durante tutta la vacanza il vostro cane non abbia avuto disagi di nessun tipo, ma ecco che si manifesta un problema post-vacanziero: la sindrome da rientro. Il vostro cane vi sembra apatico, triste, poco energico… in altre parole, depresso. Ebbene sì, anche gli animali domestici possono soffrire del “male oscuro”, come è scientificamente provato. Nel caso del cane le motivazioni possono essere numerose, e spesso sono riconducibili a un cambiamento repentino dell’ambiente o dello stile di vita.

Ci sono diversi modi per far ritornare il sorriso a Fido. Prima però è opportuno imparare a riconoscere i sintomi del cane depresso. In molti casi sono simili a quelli dell’essere umano: mancanza di appetito e di energia, perdita di curiosità per il gioco o attività nuove, una sonnolenza persistente e una spossatezza costante. Il cane triste si nota subito quando passa ore e ore davanti alla porta di casa, dorme tutto il giorno, non scatta più a rumori improvvisi o viene stimolato da odori sconosciuti. Ed è difficile fargli compiere anche le più normali attività quotidiane come il classico giretto per la pipì: figuriamoci portarlo a spasso o farlo giocare all’aperto.

Altre caratteristiche di questa depressione sono invece tipiche dell’animale. Come l’ansia e il turbamento che si manifestano con un atteggiamento aggressivo: il cane ringhia, tiene la coda tra le gambe e le orecchie basse. Si lecca continuamente le labbra, o le zampe fino addirittura a farle sanguinare: questa attività serve al cane a rilasciare le endorfine che gli placano il dolore causato dal suo malessere interno. Ma non è ovviamente salutare da un punto di vista fisico.

Quali sono le cause della depressione del cane dopo le vacanze? È presto detto. Durante il soggiorno fuori casa il cane ha passato costantemente il tempo con il suo padrone, una situazione che generalmente non si verifica ma che per lui rappresenta il massimo della felicità. Tornati a casa e ripresi i normali ritmi di vita, tutto questo svanisce. Il cane, che si era ormai abituato a una situazione di svago e divertimento continuo, si ritrova catapultato nella realtà abitudinaria di tutti i giorni. Un po’ come noi, che facciamo fatica a digerire la fine delle vacanze e il rientro alla routine quotidiana. Ma noi esseri umani abbiamo il modo di passare il tempo, tra il lavoro e intrattenimenti vari. Il cane, senza il padrone, non può fare altro che dormire. E naturalmente, la speranza che il padrone ritorni a casa prima del previsto (come avveniva in vacanza) lo porta ad attendere ore davanti alla porta. E un atteggiamento del genere, a lungo andare, porta alla perdita di interesse per altre attività e persino all’inappetenza.

Quali sono i rimedi per curare la depressione del cane? Innanzitutto prevenirla: sapendo che il distacco dal padrone potrebbe essere doloroso per il nostro cane dovremmo abituarlo gradualmente. Il consiglio che vi diamo è di tornare a casa qualche giorno prima, per avere la possibilità di passare del tempo con lui nell’ambiente che gli è più familiare. Ma allo stesso tempo ridurre mano a mano le ore che stiamo insieme a lui, in modo che la situazione si normalizzi com’era prima della partenza. Una possibile alternativa sarebbe lasciargli un indumento col nostro odore per dargli qualcosa con cui consolarsi.

Quello che assolutamente non bisogna fare quando il cane è depresso è trattarlo diversamente dal solito, riempiendolo con troppe coccole o dandogli cibo. Tutto ciò non fa altro che rinforzare la situazione, perché il cane vede le maggiori attenzioni come un premio per il suo atteggiamento negativo. È invece molto importante che Fido riprenda le sue normali attività quotidiane, e che sia stimolato all’esercizio. Il sonno prolungato può minare il suo benessere psico-fisico. I cani sono animali domestici ma richiedono molto tempo all’aria aperta. Si deve quindi riportarlo a fare le sue passeggiate per farlo giocare, e coinvolgerlo nelle stesse attività che lo rendevano felice: che fosse un riporto, un giro in macchina o la semplice corsa. Tutto questo movimento fa rilasciare all’animale le endorfine che gli danno piacere. Vedrete che non ci vorrà molto perché il suo umore ritorni alla normalità. Dopo tutto i nostri amici a quattro zampe non sono così diversi da noi.

FONTE: http://travel.fanpage.it/consigli-cane-vacanza/

ICE = In Case of Emergency!!

ATTENZIONE!! MESSAGGIO IMPORTANTE!! Gli operatori delle ambulanze hanno segnalato che molto sovente, in occasione di incidenti stradali, i feriti hanno con loro un telefono portatile. Tuttavia, in occasione di interventi, non si sa chi contattare tra la lista interminabile dei numeri della rubrica. Gli operatori delle ambulanze hanno lanciato l'idea che ciascuno metta, nella lista dei suoi contatti, la persona da contattare in caso d'urgenza sotto uno pseudonimo predefinito. Lo pseudonimo internazionale conosciuto è ICE (=In Case of Emergency). E' sotto questo nome che bisognerebbe segnare il numero della persona da contattare utilizzabile dagli operatori delle ambulanze, dalla polizia, dai pompieri o dai primi soccorritori,
Questa semplice idea è stata sviluppata da un paramedico Britannica, Bob Brotchie, che ha cercato di trovare una soluzione al poco tempo a disposizione del personale di emergenza per contattare i parenti di una vittima in una situazione di disastro.[1]

Consigli:
- Metti una lineetta - davanti alle lettere ICE per far comparire il contatto come primo della lista. Digita il nome della persona davanti alle lettere ICE.
- Una volta adottato questo sistema, cerca sempre di portare il telefono con te e in una tasca accessibile o nella borsa, in modo che i paramedici possano recuperarlo facilmente.
- In caso vi fossero più persone da contattare si può utilizzare ICE1, ICE2, ICE3, etc. Facile da fare, non costa niente e può essere molto utile.

Perché il personale paramedico deve contattare un parente? La ragione principale è per chiedere il permesso di curarti se sei ferito. Un ritardo in questa comunicazione potrebbe risultare fatale per la vittima.
ICE è un sistema pensato proprio per velocizzare questa operazione. I paramedici inoltre potranno fare domande su allergie, stato di salute generale, infortuni precedenti, ecc. e utilizzare queste informazioni per salvare la vittima.

Se pensate che sia una buona idea, fate circolare il messaggio di modo che questo comportamento rientri nei comportamenti abituali, anche condividendolo!!